FRANCESCO BRACH PAPA - associazione arma aeronautica sezione di torino

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

FRANCESCO BRACH PAPA

STORIA > STORIA > FRANCESCO BRACK PAPA
 
 
 
 
FRANCESCO BRACK-PAPA

Il fondatore dell’Associazione Arma Aeronautica il Generale Francesco Brach Papa appartiene a quella schiera di aviatori-pionieri che , insieme a molti altri , ricordiamo infatti  che anche il nostro Asso degli Assi Francesco Baracca si brevettò in Francia (Brevetto N°1037 del 26 settembre 1912), conquistò le sue ali oltralpe   (Brevetto N° 988 del 17 agosto 1912).

Francesco Brach Papa nacque a Corio il 4 settembre 1891 , a 15 anni si trova in Francia per motivi di studio e comincia ad assistere ai voli dei pionieri francesi : Santos Dumont,Voisin,Farman e Bleriot,appassionandosi sino a frequentare la scuola di Henry Farman a Mourmelon,nei pressi di Parigi. Nel 1911 inizierà la sua attività di pilota ,brevettandosi come si è detto un anno dopo.
Di ritorno in Italia diventa istruttore di volo nella scuola di Cascina Costa. Insieme ad ad altri piloti ritornò in Francia alla scuola di volo dei Farman dove si brevettò nel 1913 pilota militare. Divennne successivamente nel 1914 comandante della difesa aerea di Milano.
Inizierà proprio alla vigilia del primo conflitto mondiale il suo rapporto di collaborazione con la Fiat che proseguirà ininterotto per circa venti anni,sino al 1934,anno in cui lascerà il suo incarico di capo-collaudatore della casa torinese. Francesco Brach Papa collauderà per la Fiat 25 velivoli diventando il collaudatore di fiducia dell'Ing. Celestino Rosatelli.
Già nel 1919 la sua fama di abile pilota lo portò ad Amsterdam alla ELTA ,la prima manifestazione aerea ad Amsterdam che si svolse nella città tra agosto e settembre 1919. Alla manifestazione parteciparono tutti i grandi del primo dopoguerra,primo tra tutti Reneè Fonck, e per l'Italia  parteciparono anche ,oltre a Brach Papa , Arturo Ferrarin e come capo-ingegnere della Ansaldo , l'Ing.Giuseppe Brezzi ed il pilota  Mario Stoppani con il velivolo A300/2.


Il “Battaglione Aviatori” fu protagonista della prima grande parata aerea dell’aviazione militare italiana (1)  esibendosi con otto squadriglie dotate di velivoli Bleriot,Barman e Nieuport per un totale di 32 velivoli , di cui la stragrande maggioranza costruiti proprio a Torino , città nella quale,sul campo volo di Mirafiori si tenne la manifestazione. Un altro aspetto storicamente importante fu che il neo comandante del “Battaglione Aviatori” fosse quel Maggiore Giulio Dohuet al quale sono ascritte le fondamenta dell’utilizzo della nascente arma aerea come strumento determinante in ogni teatro operativo militare.

Se Francesco Baracca si consegnò alla storia per le sue imprese militari conquistandosi il titolo di Asso degli Assi nei cieli della Grande Guerra, Francesco Brach Papa si conquistò un gran parte della sua fama come gran pilota collaudatore e recordman ante-litteram. Facendo suo , prima che esso fosse sigillato nello stemma della nostra Aeronautica Militare  , il motto di “Virtute Siderum Tenus”  egli conquistò vari primati d’altezza ; 6000 metri raggiunti il 26 luglio 1916 a bordo del SIA-SP2  e sul finire del 1917 ,più esattamente il 14 dicembre , questa volta su un SIA 7b ,superò sé stesso raggiungendo i 7000 metri . Fu istruttore di volo presso il campo volo di Mirafiori . Trent’anni dopo raggiunto il grado di Generale fondò nel 1952 l’Associazione Arma Aeronautica .

                    RECORD E GARE

"   1919 Record di altezza con tre passeggeri (7250 m) con aeroplano Fiat B.R. 700 hp.
"   1919 Record mondiale di velocità con un passeggero (270 kmh) con Fiat B.R. 700 hp.
"   1919 Torino - Roma 2h 15' .
"   Roma - Parigi volo senza scalo con attraversamento del massiccio del Monte Bianco, (1300 km).
"   Parigi-Londra-Bruxelles-Amsterdam.
"   Record mondiale di velocità con 4 passeggeri  260 kmh con Fiat B.R. 700 hp .
"   1921 Coppa "Deutsch de la Meurthe"  con record mondiale di velocità sui 100 km (300 kmh) .
"   1921 Coppa Baracca.
"   1922 Meeting di Nizza.
"   1922 Sfida di velocità contro Sadi Lecointe e la Silver Cup dell'Aeroclub della Costa Azzurra.
"   1922  Torino - Strasburgo (2 h) con attraversamento massiccio Monte Rosa .
"   1922 "Meeting d'Epinal" organizzato da Renè Fonk.
"   1922  La "Great Silver Cup" dell'Aeroclub dei Vosgi .
"   1922 Corsa in velocità Epinal-Strasbourg .
"   1922 Milano-Strasburgo con attraversamento delle Alpi Svizzere (1h 50min).
"   1922 Secondo classificato alla coppa "Deutsch de la Meurthe" .
"   1922 Record mondiale di velocità (357 kmh) su Fiat 800 hp.
"   1923 Partecipazione al raid attraverso Francia e Italia con la squadriglia del capitano francese Madon con velivoli Fiat B.R.
"   1925 Partecipazione al raid Torino-Parigi-Bruxelles-Londra-Parigi-Torino con il comandante Arturo Ferrarin.
"   1928 Partecipazione alla crociera Roma-Londra-Amsterdam-Berlino-Roma guidata da Italo Balbo.
"   Decorato con Medaglia al Valore Militare e Medaglia d'Oro per Lunga Navigazione  . Fu generale dell'Aeronautica e capo pilota collaudatore tra il 1930 e il 1936.

             Morì a Torino il 12 gennaio 1936 .

(www.earlyaviators.com)




1) Le lettere minuscole non siano intese come mancanza di rispetto , ma per sottolineare la non esistenza di una forza armata definita come potremmo intenderla oggi,a prescindere dalla sua autonomia da quelle “storiche” di Esercito e Marina. La parata si tenne il 3 giugno 1913.

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu